Durban-Bonn

Siete dalla nostra parte? o dalla parte dell'industria e delle lobbies "sporche"? (di gas serra, ndr) - PushEurope/YOUNGO

Il titolo non è una partita di calcio, bensì dopo 5-6 mesi dalla lunga notte di Durban, sono ripresi, pressochè ignorati dai media mainstream, i negoziati sui cambiamenti climatici. Si tengono a Bonn i primi “climate change talk UNFCCC”, incontri intermedi fra le Conferenze delle Parti. Devo dire che me ne ero quasi dimenticato anch’io, fino a che ho notato alcuni messaggi in twitter da persone e organizzazioni varie che avevo conosciuto a Durban oltre che sui bollettini e dai canali ufficiali UNFCCC e della segretaria esecutiva. I lavori fervono, si discute (sembra che il delegato Cinese sia arrabbiato, nessuno lo ascolti… kungfu?), ma intanto il pianeta si scalda e la speranza di star sotto ai 2°C di global warming si fa sempre più risicata. Si sta instaurando il nuovo gruppo di lavoro sulla “piattaforma di Durban”, si parla, ma non si trovano i soldi, per il green climate found (come si divideranno e dove si troveranno 100 miliardi di $ dal 2020, e, aggiungo, ci sarà ancora a quell’anno l’economia globalizzata e l’euro?), ma a quanto mi sembra di capire si stenta o anzi ci si divide sul tema fondamentale, l’attuazione e la durata della seconda parte del protocollo di Kyoto. Non entro nei dettagli, non ne sono in grado, a distanza e ribadisco che è difficile farsi un’idea di cosa succede in un grande evento a distanza, ma stavolta non ho alternativa. Qualcuno azzarda ottimistiche speranze di un accordo storico quest’anno, (ma con riduzione dopo il 2020, ovvero troppo tardi), però sbrighiamoci e non dimenticate, signori decisori e potenti, che i cambiamenti climatici sono anche e soprattutto una questione di giustizia etica internazionale e intergenerazionale. Andiamo così verso Doha, dove si terrà la prossima COP. Ora non sono in grado di far previsioni per quella data, inclusa la mia partecipazione: c’è chi dice che una conferenza sul clima in Quatar è come fare un convegno dell’AVIS nel Castello di Dracula. Ci penserò, d’altra parte sono io stesso donatore di sangue… ed emettitore di gas serra…

 

Tags: , , ,

Una risposta a “Durban-Bonn”

  1. ermanno masciulli scrive:

    Sono d’accordo

Lascia una risposta